Il Blog per chi ama l'Irlanda

Il Natale in Irlanda

Sicuramente il Natale 2020 sarà ricordato molto diversamente da tutti quelli vissuti in precedenza. Conclude un anno molto particolare, strano, faticoso e difficile per tanti. Ma è proprio per questo, nonostante le restrizioni che quest’anno sono state imposte, che voglio comunque ricordare quelle che sono le tradizioni che fino ad ora hanno caratterizzato le due settimane di vacanze Natalizie che la tradizione irlandese celebra.

Il Natale tira fuori davvero il meglio dall’Irlanda e dagli irlandesi: da allegre feste a momenti di divertimento selvaggio, allegre riunioni, celebrazioni musicali in chiesa e feste per una settimana. Il Natale in Irlanda dura circa due settimane ed è festeggiato volentieri come una tregua dall’inverno.

Ci sono alcune tradizioni in Irlanda che sono estremamente diverse da quelle che si svolgono generalmente in America durante le festività natalizie. Perché dico America? Perché durante la “Grande Carestia” molti si rifugiarono negli Stati Uniti per salvarsi dalla fame e dalla povertà, portando con sè le tradizioni proprie della terra d’Irlanda tramandate da generazioni.

Ecco alcuni aspetti che rendono il Natale in Irlanda particolarmente speciale e curioso:

Messa di mezzanotte alla vigilia di Natale

La Messa di Mezzanotte è il momento culmine della Vigilia, è un enorme incontro sociale in cui familiari, amici e vicini si riuniscono e celebrano il Natale. Ma questa tradizione porta in sè una stranezza. In alcuni paesini rurali è possibile che la Messa Natalizia Solenne venga celebrata alle 20:00, anzichè a Mezzanotte.

Uno spuntino per Babbo Natale

Chi non ha lasciato un piccolo spuntino per Babbo Natale, affinché si rifocillasse dopo che aveva portato i suoi doni? Alcuni lasciano qualche dolcetto e biscotti accompagnati da un bicchiere di latte, oppure una fetta di formaggio con dei crackers. Oltre a questo in Irlanda lasciano una carota e una pinta di Guinness: Guinness per Santy (come lo chiamano qui) e la carota per Rudolph la renna.

Mercatini di Natale

Non c’è momento migliore in dicembre per mescolare vin brulè, cioccolata calda per i bambini, mince pie, lucine e shopping. I mercatini di Natale irlandesi promettono un’atmosfera magica, con canti natalizi e allegria generale. Uno dei più belli è il mercatino di Natale di Belfast, perfettamente posizionato di fronte a un municipio festoso e perennemente bello. Nel Kerry, Killarney ospita un evento all’aperto mentre il Winterval di Waterford ospita un tradizionale mercatino di Natale in città.

Dublino ha nientemeno che un mercato galleggiante: il Docklands! I 12 giorni di festival Natalizio vengono ospitati sul George’s Dock nel centro della città e musica dal vivo. A Galway, Eyre Square trasforma il paese delle meraviglie per il Galway Continental Christmas Market.

Le corse dei cavalli il giorno di Santo Stefano

Santo Stefano è il santo patrono dei cavalli, ma sono quasi certa che questo non è il motivo per cui le corse di cavalli in Irlanda il giorno di Santo Stefano sono diventate una tradizione. Le gare a Leopardstown, nel sud di Dublino attirano quasi 20.000 persone ogni anno, ( Leopardstown Christimas Festival ). Tuttavia c’è da precisare che questa tradizione deriva da un’usanza germanica per la quale le corse di cavalli il giorno di Santo Stefano venivano organizzate per onorare il santo. In Irlanda andare alle corse è un’occasione per uscire di casa, sgranchirsi le gambe e bere qualcosa con gli amici.

Nuotata il giorno di Natale, Forty Foot, South Dublin

Le nuotate del giorno di Natale si svolgono in tutta l’Irlanda la mattina di Natale, ma probabilmente le più famose sono al Forty Foot Rock, appena a sud di Dublino. Il giorno di Natale si possono vedere centinaia di persone che si tuffano dalla roccia nel Mare d’Irlanda indossando solo i loro costumi da bagno. L’acqua nel Mare d’Irlanda il giorno di Natale è di solito intorno ai 50F / 10C. Sfortunatamente la temperatura fuori dall’acqua è di solito circa la metà della temperatura dell’acqua, rendendo l’esperienza a dir poco stimolante e i suoi partecipanti spesso ricevono sponsorizzazioni per enti di beneficenza. Questo non è certamente per i deboli di cuore, ma è una cura provata per i postumi di una sbornia.

Incontro con Babbo Natale

Sapevate che le Mourne Mountains (montagne granitiche che si trovano nella contea di Down nel sudest dell’Irlanda del Nord) sono la residenza ufficiale di Babbo Natale in Irlanda? Lo si può incontrare in un cottage appartato e si possono persino vedere gli elfi che lavorano nell’officina. A Mount Stewart, Babbo Natale (o Santy, come a volte lo chiamano qui) ha creato un sentiero nel bosco per sorprendere i bambini accendendo dei fuochi. E gli aiutanti di Babbo Natale? Sono al Phoenix Park di Dublino, E’ un parco in cui i cervi si muovono liberamente e ogni Natale il parco offre la possibilità di incontrare alcuni membri della mandria di Bambi. Lo spirito di Christkindl prenderà il sopravvento su Downpatrick, co. Down nell’Irlanda del Nord, poiché Piazza San Patrizio è invasa da personaggi del Natale passato, presente e futuro.

Una luce nella finestra

Un’antica usanza che molti continuano a osservare è l’apposizione di una candela sul davanzale della finestra alla vigilia di Natale, simbolo per accogliere gli estranei e per ricordare chi è lontano da casa. Una candela rimane permanente nella finestra di Aras an Uachtarain, la residenza presidenziale irlandese, grazie alla ex presidente della Repubblica Irlandese Mary Robinson che notoriamente ha riadottato questa usanza durante il suo mandato, per ricordare tutti gli emigranti che avevano lasciato l’Irlanda e far loro vedere la candela alla finestra è un faro illuminante per ricordarli. mostrando loro la via di casa.

Canti di Natale / Processione dello Scricciolo

Durante i tempi in cui erano in vigore le leggi penali, un gruppo di soldati stava per cadere in un’imboscata. Erano stati circondati da un gruppo di scriccioli che stavano beccando sui loro tamburi svegliandoli. Lo scricciolo divenne noto come “The Devil’s Bird”. Per ricordarlo il giorno di Santo Stefano la gente faceva una processione e andava di porta in porta indossando abiti vecchi, con le facce annerite e uno scricciolo morto in cima al palo.

Per fortuna in seguito questa tradizione alquanto macabra si è trasformata in un canto natalizio. Anche se le persone non vanno più di porta in porta, o almeno molto raramente, i canti natalizi possono essere ascoltati nelle strade principali durante il Natale per raccogliere fondi di beneficenza. Se c’è una cosa che gli irlandesi amano fare è fare musica e il Natale è la scusa perfetta.

Scatole di biscotti

A Natale ogni famiglia irlandese avrà almeno una scatola di biscotti “buoni”!
Sebbene ci siano i tradizionali dolci chiamati mince pie, budini e anche cioccolatini, i biscotti all’interno delle scatole di latta sono qualcosa che tutti ricordano. C’erano circa 10 tipi di biscotti in ogni strato della latta, ma non ti era permesso passare al secondo strato senza finire il primo strato. Ciò avrebbe causato almeno un litigio al giorno tra la famiglia. Le lattine sono tipicamente riempite con biscotti come wafer rosa e creme al bourbon.

Decorazioni / Ghirlanda di agrifoglio

La collocazione di una ghirlanda fatta di agrifoglio sulle porte ebbe origine in Irlanda poiché l’agrifoglio era una delle piante principali che fioriva nel periodo natalizio e che dava ai poveri ampi mezzi con cui decorare le proprie abitazioni. Questa è ancora una tradizione molto popolare insieme ad alberi di Natale, lucine e altre decorazioni e ninnoli.
Come ai giorni nostri, tradizionalmente, le decorazioni venivano poste l’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, e venivano tolte durante “il Piccolo Natale” (Giorno dell’Epifania) il 6 gennaio.

Cena di Natale

La cena di Natale è tradizionalmente composta da un arrosto di tacchino, patate (ovviamente!), cavoletti di Bruxelles e varie altre verdure. Questo è seguito da mince pie. Si tratta di una tortina ripiena, di solito del diametro di 5 – 7 centimetri, di pasta frolla dolce o di pasta sfoglia. Il nome inglese del ripieno, mincemeat, richiama il contenuto che una volta era a base di carne. Altri dolci che vengono serviti durante la cena sono il budino e la torta di Natale. Tuttavia non stupitevi se la padrona di casa produce panini al prosciutto circa un’ora dopo aver consumato il vostro enorme pasto, nel caso in cui vi sentiate affamati !! Questo è ciò che chiamano “ospitalità irlandese!”

Féach tú go luath

Unisciti a noi:

FACEBOOK: Entra nel nostro clan “VIVIRLANDA.IT” e supporta la nostra  pagina  IRLANDAONTHEROAD.IT con un “mi piace”

INSTAGRAM: IRLANDAONTHEROAD.IT

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su telegram
Condividi su Telegram
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su vk
Condividi su VK
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest