Il Blog per chi ama l'Irlanda

Thatched Roof Cottages

PICCOLI GIOIELLI INCASTONATI NELLE FORESTE E NELLE RADURE D’IRLANDA

Prima di venire in Irlanda la prima volta, credevo che la casetta di marzapane descritta nella fiaba tedesca dei Fratelli Grimm “Hänsel e Gretel” fosse appunto qualcosa che nascesse dalla fervida fantasia degli autori. Scherzo ovviamente!! I “Thatched Roof Cottages” esistono da diversi secoli. I Fratelli Grimm, ideando questa fiaba, non hanno fatto altro che ispirarsi a qualcosa di esistente e concreto.

Queste abitazioni caratterizzano tutto il Paese: piccoli edifici col tetto di paglia, intonacati a calce, con la porta d’ingresso divisa in una parte inferiore ed una superiore ed il fumo di torba che esce dal camino….
Spesso le troviamo in luoghi sperduti, in radure vicino a scogliere battute dal vento. Oppure vicino ad ampie spiagge desolate.

Le Isole britanniche sono il luogo in Europa dove la tecnica di costruzione del tetto di paglia è più diffusa, ma anche in Sicilia, Germania, Danimarca, Polonia, Belgio e Paesi Bassi e Africa Settentrionale ed anche in Sardegna, nella penisola del Sinis,  si possono trovare questi tipi di abitazione.

THATCHING

Il Thatching è l’arte di costruire un tetto con vegetazione secca come paglia , canna da ardere , carice ( Cladium mariscus ), giunchi , erica o fronde di palma , stratificando la vegetazione in modo da isolare il solaio interno dall’acqua.

Dal momento che la maggior parte della vegetazione rimane asciutta ed è densamente avvolta , l’intercapedine d’aria che si forma funziona anche come isolamento. È un metodo di copertura molto antico ed è stato utilizzato sia in climi tropicali che temperati. La paglia è ancora utilizzata dai costruttori dei paesi in via di sviluppo, solitamente con vegetazione locale a basso costo.

Al contrario, in alcuni paesi sviluppati è la scelta di alcune persone benestanti che desiderano un aspetto rustico per la propria casa, che desiderano un tetto più ecologico, o che hanno acquistato una dimora dal tetto di paglia originale.

I metodi di copertura sono tradizionalmente tramandati di generazione in generazione e numerose descrizioni dei materiali e dei metodi usati in Europa negli ultimi tre secoli sopravvivono negli archivi e nelle prime pubblicazioni.

In alcuni paesi equatoriali, la paglia è il materiale locale prevalentemente usata per i tetti e spesso le pareti .

La gente probabilmente iniziò ad usare la paglia nel periodo neolitico quando coltivarono i cereali per la prima volta, ma ancora una volta, non sono state trovate prove archeologiche dirette di Thatched  in Europa prima del periodo alto-medievale.

Molti indigeni delle Americhe, come l’ex civiltà Maya, l’impero Inca e la Triplice Alleanza (Azteca), vivevano in edifici ricoperti di paglia.

È comune individuare edifici ricoperti di paglia nelle aree rurali della penisola dello Yucatan e molti insediamenti in altre parti dell’America Latina, che assomigliano molto al metodo di costruzione di antenati lontani.

Prima del crollo della maggior parte delle società americane a causa di malattie introdotte dagli europei, guerre, schiavitù e genocidio, le civiltà incontrate dagli europei vivevano in strutture coperte di corteccia o pelle incastonate in pannelli che potevano essere aggiunti o rimossi per la ventilazione, il riscaldamento, e raffreddamento. La prova dei numerosi edifici complessi con materiali di copertura a base di fibre non è stata riscoperta fino ai primi anni del 2000.

Thatched Roof Cottage, Inghilterra

Nella maggior parte dell’Inghilterra, la paglia rimase l’unico materiale di copertura disponibile per la maggior parte della popolazione nelle campagne, in molte città e villaggi, fino alla fine del 1800. La produzione commerciale di ardesia gallese cominciò nel 1820 e la mobilità fornita dai canali e poi dalle ferrovie resero disponibili altri materiali facilmente disponibili.

Tuttavia, il numero delle proprietà con il tetto di paglia aumentò effettivamente nel Regno Unito durante la metà del 1800, quando l’agricoltura si espanse, per poi ridursi di nuovo alla fine del XIX secolo a causa della recessione agricola e dello spopolamento rurale.

Gradualmente, la paglia divenne un marchio di povertà e il numero di proprietà ricoperte di paglia diminuì gradualmente, così come il numero di fabbricanti di paglia di professione.

Thatched è diventato molto più popolare nel Regno Unito negli ultimi 30 anni, ed è ora un simbolo di ricchezza piuttosto che di povertà. Ci sono circa 1.000 impagliatori a tempo pieno al lavoro nel Regno Unito, e il riciclo è di nuovo popolare a causa del rinnovato interesse per la conservazione di edifici storici e l’utilizzo di materiali da costruzione più sostenibili.

Thatched Roof Cottage, Irlanda

Anche se sembra che i cottage ci siano stati da sempre, sono un evento relativamente recente che risale al 1700 circa.

Prima di allora, gli antenati irlandesi vivevano in dimore rotonde costruite in paglia e fango, queste abitazioni sarebbero state costruite insieme in una comunità e circondate da un meccanismo di difesa di tipo “fossato”.

I resti di molti di questi insediamenti possono essere visti oggi – anche se sono comunemente indicati come fortezze delle fate e suscitano molti racconti superstiziosi.

Un’altra forma di queste abitazioni erano i Crannóg, che erano strutture simili costruite su palafitte in un lago, anche questo sarebbe stato un meccanismo di difesa.

Esempi fantastici di queste dimore si possono trovare a Craggaunowen – The Past Past Experience a Killmurray, Sixmilebridge, Co. Clare.

 

Thatched Cottage presso il Lough Gill – Contea di Leitrim

Evoluzione da rifugio a cottage

Si ritiene che i cottage si siano evoluti man mano che le tecniche di costruzione avanzate impiegate per le case più grandi erano utilizzate dai muratori per le proprie case.

I materiali utilizzati variavano da regione a regione in quanto venivano recuperati in un raggio di 5 miglia. L’unico metodo di trasporto era un asino o un bue e un carretto.

La pietra sarebbe stata utilizzata prevalentemente nelle zone costiere e rocciose, nelle argille fangose ​​nelle zone centrali e persino nelle zone paludose.

I cottage sono letteralmente cresciuti fuori dal paesaggio che li circondava. Dove si trovavano alcuni cottage, la comunità divenne nota come Clachán -un tipo di collettivo agricolo. Il terreno circostante all’interno di un clachán era diviso tra gli abitanti in appezzamenti sparsi di terra di pascolo buona, media e cattiva – questo era noto come il sistema Rundel.

Un sistema simile di “commonage” esiste ancora oggi dove nessun agricoltore possiede la terra ma molti mantengono i diritti di pascolo.

Féach tú go luath

Unisciti a noi:

FACEBOOK: Entra nel nostro clan “VIVIRLANDA.IT” e supporta la nostra  pagina  IRLANDAONTHEROAD.IT con un “mi piace”

INSTAGRAM: IRLANDAONTHEROAD.IT

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Condividi su Facebook
Share on telegram
Condividi su Telegram
Share on twitter
Condividi su Twitter
Share on vk
Condividi su VK
Share on linkedin
Condividi su Linkdin
Share on pinterest
Condividi su Pinterest