Il Blog per chi ama l'Irlanda

TOLKIEN, “IL SIGNORE DEGLI ANELLI” e la correlazione con l’Irlanda

Chi è che non ha mai sentito parlare di J. R. R. Tolkien, alzi la mano!!! Se dovessimo dire “Io!” forse diremmo una bugia. A tutt’oggi i suoi libri sono in testa alle classifiche di vendita in tutto il mondo. Abbiamo credo tutti letto il suo libro più famoso “IL SIGNORE DEGLI ANELLI“, ma forse anche “LO HOBBIT” o “IL SILMARILLION“. “IL SIGNORE DEGLI ANELLI” ha ispirato l’omonima trilogia cinematografica scritta e diretta da Peter Jackson, interamente girata in Nuova Zelanda (paese natale di Jackson) che ha richiesto un budget molto elevato e otto anni di lavoro.

« Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Uno per l’Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra nera scende.
Un Anello per domarli, un Anello per trovarli,
Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra cupa scende. »

La saga è formata da “Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello” (2001), “Il Signore degli Anelli – Le due torri” (2002) e “Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re” (2003).
Tolkien è stato il precursore, se così si può definire, della letteratura fantasy. A questo genere di saggi Tolkien attribuì la parola “legendarium“. In latino è un sostantivo e originariamente veniva utilizzato principalmente nei testi che trattavano le leggende sulle vite dei santi, ma nel linguaggio corrente viene tradotto con “leggendario”,  quindi un aggettivo che ha assunto altri significati come quello datogli da Tolkien in riferimento alle sue opere sulla Terra di Mezzo. Sebbene molti altri scrittori si fossero cimentati in questo genere di romanzi prima di lui, Tolkien ha saputo sviluppare questo genere letterario diventando un esempio senza precedenti, a cui altri autori si sono ispirati dopo di lui.
Nel 2008 il quotidiano “The Time” posizionò Tolkien al sesto posto nella classifica de “I 50 più grandi scrittori inglesi dal 1945”.

BREVE BIOGRAFIA

J.R.R.Tolkien, nasce a Bloemfontein nell’allora Stato Libero dell’Orange (oggi Sudafrica), il 3 gennaio 1892, da genitori inglesi originari di Birmingham. Per motivi di salute si trasferì, con la madre e il fratello, in Inghilterra dove Tolkien iniziò il suo percorso di studi. Il padre purtroppo rimase in Sudafrica, poiché afflitto da febbri reumatiche, dove poi morì senza potersi ricongiungere alla famiglia.
Nel 1915 allo scoppio della I Guerra Mondiale si arruolò volontario nei Lancashire Fusiliers con il grado di sottotenente. Poco prima di partire per il fronte, il 22 marzo, si sposò con Edith Bratt, dalla quale negli anni ebbe quattro figli. Venne mandato in trincea sul fronte occidentale. Partecipò anche alla Battaglia della Somme, dove due dei suoi migliori amici furono uccisi. In seguito, dopo sei mesi di trincea, si ammalò e gli fu concesso il ritorno in patria.

J. R. R. Tolkien nel 1916, con l’uniforme dell’esercito britannico nella prima guerra mondiale

 

Tolkien collaborò per due anni alla stesura dell’Oxford English Dictionary. Finita la guerra proseguì gli studi all’Exeter College, conseguendo nel 1919 il titolo di Master of Arts. Nel 1921 diventò docente di Lettere all’Università di Leeds e continuò a scrivere e a perfezionare i suoi “Racconti perduti” e il suo linguaggio inventato. Nel 1925 venne nominato professore di filologia anglosassone all’Università di Oxford.
È di questi anni la sua profonda amicizia con C. S. Lewis, autore delle “Cronache di Narnia“. Insieme fondarono il circolo degli Inklings, di cui fu membro anche Charles Williams. Nel 1945 gli venne affidata la cattedra di lingua inglese e letteratura medievale del Merton College, dove insegnò fino al suo ritiro dall’attività didattica avvenuto nel 1959. Si specializzò nel dialetto medioevale dell’Inghilterra centro-occidentale, da cui proveniva la sua famiglia. Molti testi antichi vennero da lui tradotti e commentati, tanto che ancora oggi vengono studiati. Poiché tra gli anni ’20 e ’30 del secolo scorso i figli di Tolkien erano ancora bambini, la sua fantasia letteraria esplose, componendo storie principalmente per i figli ma scrisse anche leggende e storie mitologiche per adulti.
Sostanzialmente l’idea era di creare due filoni distinti, ma alla fine degli anni venti l’idea di unirli arrivò scrivendo su un foglio: ” In un buco del terreno viveva uno HOBBIT“.

Fin dall’infanzia si dilettò alla creazione di linguaggi che nel corso degli anni elaborò sempre più specificamente, arrivando a sviluppare una vera e propria origine generale del linguaggio, dagli albori alla nostra era. Tolkien non lo sapeva ancora, ma stava componendo qualcosa che negli anni futuri sarebbe stata chiamata “Letteratura Fantasy“.

TOLKIEN AI GIORNI NOSTRI

Dopo di lui tanti si cimentarono nella composizione di testi fantasy che potessero essere adatti ai bambini, ma anche agli adulti esattamente come Tolkien. Molti appassionati e studiosi hanno rivisitato la figura di Tolkien ispirandosi ai suoi lavori per i propri saggi.
Uno di questi autori è Paolo Gulisano. Nato a Milano nel 1959, a nove anni si trasferisce con la famiglia a Lecco. Dopo aver frequentato il liceo Classico A. Manzoni a Lecco (città in cui vive e lavora), si laurea in Medicina e Chirurgia, specializzandosi in Igiene e Medicina Preventiva. Cultore e docente di Storia della Medicina, all’attività di medico affianca da anni un impegno culturale di saggista e scrittore. Paolo Gulisano risulta essere uno dei più apprezzati cultori e critici italiani di letteratura fantasy e, in particolare, dell’opera dello scrittore britannico J.R.R. Tolkien.

J.R.R.TOLKIEN, PAOLO GULISANO E LA CORRELAZIONE CON L’IRLANDA

La nostra curiosità è stata talmente tanta che con l’aiuto del nostro caro amico Claudio Florio, proprietario e gestore – insieme a sua moglie Laura – di Dream Lodge Maghery B&B nella contea di Donegal in Irlanda e della nostra amica Maura Maffei, affermata scrittrice di romanzi ambientati in Irlanda, siamo riusciti a metterci in contatto con Paolo Gulisano.

www.paologulisano.com

 

Sarà graditissimo ospite nella nostra trasmissione “IRISH COFFEE” nella puntata di martedì 29 maggio 2018 che andrà in onda in diretta dalle 21:00 alle 23:00 ora italiana, su NORTHSTAR WEBRADIO.

Con Paolo Gulisano cercheremo di entrare più approfonditamente nel carattere letterario di Tolkien, ma soprattutto di svelare quei misteri che stanno alla base del suo libro più famoso

IL  SIGNORE DEGLI ANELLI

Ma la cosa che ci interessa ancora di più, e che troviamo molto affascinante, è scoprire e farci spiegare dal Dott. Gulisano la correlazione tra Tolkien e l’Irlanda. Avremo molte domande da porgere al Dott. Gulisano e forse una puntata non sarà sufficiente per affrontare tutti gli argomenti. Cogliamo l’occasione quindi per ringraziare di cuore il Dott. Paolo Gulisano per la disponibilità che ci ha dimostrato e per tutti coloro che avranno piacere di porgergli direttamente delle domande, possono collegarsi al sito di NORTHSTAR WEBRADIO  ed entrare in chat cliccando qui 

Per ascoltare NorthStar WebRadio

DA PC o TABLET – Cliccare al sito: https://northstar-webradio.com/webradiosphere/
e cliccare il triangolino in alto a sinistra dove vi è scritto: “Ascolta NorthStar WebRadio”

Oppure

DA SMARTPHONE – TuneIn: https://tunein.com/radio/NorthStar-WebRadio-s295954/

Le risposte saranno date in tempo reale.

Appuntamento su NORTHSTAR WEBRADIO per tutti gli interessati martedì 29 maggio 2018 alle ore 21:00 ora italiana.

Féach tú go luath

Unisciti a noi:

FACEBOOK: Entra nel nostro clan “VIVIRLANDA.IT” e supporta la nostra  pagina  IRLANDAONTHEROAD.IT con un “mi piace”

INSTAGRAM: IRLANDAONTHEROAD.IT

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su telegram
Condividi su Telegram
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su vk
Condividi su VK
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest