Il Blog per chi ama l'Irlanda

Una Passeggiata a Dublino

Cari Amici, ho pensato che alcuni suggerimenti possano essere d’aiuto per programmare una passeggiata a Dublino.

Sia che voi stiate pianificando un week-end o semplicemente per visitarla in un giorno, Dublino è una città affascinante da godere.

Sicuramente la prima cosa che vorrete fare, dopo essere atterrati, è quella di visitare la famosa capitale. Appena usciti dalla hall degli arrivi dell’aeroporto di Dublino, vi accorgerete della moltitudine di linee di bus che collegano l’aeroporto al centro. Ricordatevi però di avere con voi degli spiccioli dato che il biglietto si paga all’autista solo in contanti.

Esiste una linea Express (Airlink), ma è piuttosto costosa.

La soluzione più economica è quella di scegliere tra uno dei diversi bus di linea che servono l’aeroporto, anche se impiegano più tempo per raggiungere il centro rispetto alla linea Express.

In particolare il n°16 e il n° 41 sono i più pratici: 1 ora per giungere in centro, con fermate strategiche a O’Connell Street e Parnell Square. Frequenza: ogni 10 minuti dall’alba a mezzanotte.

Una volta giunti in centro, munitevi di una mappa della città per avere un’idea di dove siete e dove vorrete andare.

A nostro avviso la vostra passeggiata dovrebbe cominciare dal

General Post Office

Il General Post Office (GPO), che si trova in O’Connell Street Lower, è un punto interessante e nodale nella storia irlandese. Il GPO venne occupato dall’esercito irlandese repubblicano nella primavera del 1916, da dove poi ebbe inizio l’Easter Rising (la rivolta di Pasqua).

L’ufficio postale fungeva da quartier generale per i volontari irlandesi. Guidati dai repubblicani, Patrick Pearse e James Connolly, i volontari si barricarono nel GPO e mantennero la loro posizione per una settimana – nonostante il costante fuoco di fila dell’esercito britannico.

Durante la ribellione, l’edificio fu gravemente danneggiato da un incendio, ma fu successivamente riparato dallo stato libero irlandese qualche anno dopo. Oggi la facciata del GPO è l’unica cosa che rimane dell’edificio originale.

Ha’penny Bridge

Percorrendo  O’Connell Street verso il fiume, all’incrocio girate a destra sulla Bachelors Walk. Camminando lungo le banchine del fiume, arriverete all’iconico ponte di Ha’penny di Dublino che si trova sulla sinistra. Il ponte, perfetto per scatti fotografici mozzafiato, fu costruito più di 200 anni fa per sostituire sette traghetti che trasportavano i dublinesi attraverso il fiume.

Si stima che circa 30.000 persone attraversino il ponte ogni giorno. Inoltre è certo che l’85% circa del ferro, utilizzato durante la costruzione, sia ancora quello originale montato all’epoca. Una passeggiata attraverso il ponte offre splendide viste sul Liffey e sul paesaggio urbano circostante. La cosa migliore è percorrere questo ponte durante l’ora del tramonto per catturare alcune straordinarie immagini di Dublino.

Four Courts

Dopo aver visitato l’Ha’penny Bridge, proseguite lungo Inns Quay per vedere le Four Courts, un altro punto fondamentale della storia di Dublino.
E’ un elegante palazzo situato sulla sponda nord del Liffey che ospita le corti supreme di giustizia in Irlanda.

Nel palazzo originariamente venivano ospitate le quattro corti da cui il nome attuale: Chancery, King’s Bench, Exchequer e Common Pleas.

Una riforma del sistema giudiziario alla fine del XIX secolo ridusse le corti, ma il palazzo mantenne il nome originario. Il sistema venne cambiato ulteriormente nel 1924 con la nascita dello Stato Libero d’Irlanda, il quale cambiò completamente l’assetto giudiziario britannico e introdusse un sistema proprio.

Costruito durante il 1700, le Four Courts hanno assistito e hanno fatto parte di uno degli eventi storici più importanti d’Irlanda, ovvero la guerra civile irlandese.

Nel 1922, l’edificio fu occupato da forze anti-trattato e distrutto nella battaglia successiva dalle forze dello Stato Libero. Un’esplosione ha cancellato l’ala ovest e più di 1.000 anni di archivi e archivi pubblici.

Sebbene le opere d’arte e le decorazioni originali siano sparite, vale comunque la pena di entrare e di esplorare l’impressionante Sala Rotonda dei campi.

Christ Church Cathedral

Ripercorrete a ritroso Inns Quay e girate a destra superando il ponte O’Donovan Rossa Bridge, percorrete Winetavern Street fino in fondo e girate a sinistra per raggiungere Christ Church Cathedral.

In cima alla strada troverete l’impressionante facciata medievale della cattedrale.

Christ Church fu edificata nella sua attuale posizione nel 1030.

Nel Medioevo la Christ Church Cathedral era una delle più popolari mete di pellegrinaggio per via della sua importante collezione di reliquie, tra cui la croce miracolosa parlante e un frammento della culla di Gesù. Una di queste reliquie è esposta ancora oggi: il cuore di Laurence O’Toole, santo patrono di Dublino.

Da allora la chiesa ha subito un ampio restauro per assicurare che la sua architettura storica fosse preservata. La cattedrale ospita anche il museo di Dublino – un’attrazione turistica e una mostra incentrata sulla storia vichinga e medievale della città.

 

Dublin Castle

Prossima tappa il Dublin Castle. Da Christ Church Cathedral proseguite per Castle Street. Troverete l’entrata al castello sulla vostra destra.

Nel corso dei secoli, il castello di Dublino è stato un importante luogo strategico e simbolico per i dublinesi. Edificato all’incrocio tra il fiume Liffey e il suo affluente Poddle, il sito era un’importante posizione difensiva e fu usato per la prima volta dai Celti.

L’originale forte celtico fu infine sostituito da una fortezza vichinga, che negli anni successivi fu sostituita da un castello normanno – la torre circolare originale è ancora visibile oggi. Storicamente sede del potere inglese in Irlanda. Questo fu il luogo dove un piccolo presidio di soldati irlandesi dell’Esercito Cittadino presero il controllo del castello durante la Rivolta di Pasqua del 1916.

Gli appartamenti di stato del castello meritano una visita, con la Sala del Trono, la Sala di San Patrizio e il Corridoio di Stato tutti aperti al pubblico.

Municipio

Accanto al Dublin Castle troverete il Municipio.

Un magnifico esempio di architettura georgiana, l’edificio ospitava originariamente la Borsa Reale e un tempo era il fulcro finanziario di Dublino. Oggi, il sito è sede del Consiglio comunale di Dublino e ospita regolarmente matrimoni e altri eventi.

Le volte del palazzo ospitano la mostra “Story of the Capital”,  una mostra multimediale che mostra l’evoluzione di Dublino, dall’epoca vichinga ai giorni nostri. Il municipio è aperto dal lunedì al sabato (dalle 10:00 alle 15:15) ed è a entrata libera.

Bank of Ireland, College Green

Uscendo da Dublin Castle scendete verso Cork Hill girate a destra e percorrete Dame Street e imboccate College Green. Vi troverete di fronte l’entrata del Trinity College e sulla vostra sinistra Bank of Ireland.

Forse molti non sanno che l’attuale sede della Bank of Ireland su College Green fu in realtà il primo parlamento al mondo a due camere costruito appositamente. Eretto nel 1730, l’edificio era originariamente destinato ad ospitare il parlamento irlandese e vantava sia una Camera dei Comuni che una Camera dei Lord.

Progettato dall’architetto Edward Lovett Pearse, il progetto dell’edificio è stato così popolare che il Capitol Building di Washington è stato modellato su di esso.

Nel 1800, gli Atti dell’Unione hanno creato un parlamento unificato a Londra, il che significava che il parlamento non era più necessario a Dublino. Negli anni seguenti, l’edificio fu venduto alla Banca d’Irlanda per £ 40.000, a condizione che l’interno fosse modificato in modo che nessun governo potesse mai sedersi lì di nuovo. Mentre la sala della Camera dei Comuni è stata trasformata in uffici più piccoli, la House of Lords è sopravvissuta al passaggio di consegne e può ancora essere visitata oggi.

Trinity College

Adiacente alla Bank of Ireland, troverete uno degli edifici che più caratterizza Dublino: Trinity College. L’Alma Mater di alcuni dei più eminenti pensatori, scienziati e artisti irlandesi, tra cui Oscar Wilde, Bram Stoker, Samuel Beckett, Erwin Schrödinger. Il college ha una lunga lista di prestigiosi alunni.

È completamente gratuito entrare nel campus, ma per visitare The Old Library (la vecchia biblioteca) e il Book of Kells, custodito all’interno, l’entrata è a pagamento.

Abbiamo già pubblicato un articolo sul Trinity College al quale vi rimandiamo per approfondimenti.

Le visite guidate del campus sono disponibili dal venerdì al lunedì, con numerosi tour operativi tra le 10:00 e le 15:00.

Leinster House

Fiancheggiando il Trinity College, dopo una breve passeggiata lungo Nassau Street prima di svoltare a destra in Kildare Street arrivate a Leinster House, che fu la sede dell’Assemblea d’Irlanda (in irlandese Dáil Éireann) la Camera bassa del Parlamento irlandese.

Originariamente residenza del duca di Leinster, fu la dimora più lussuosa e sfarzosa che Dublino avesse mai visto. Costruita su quello che fino a quel momento era il sudest della città fuori moda, altre ne seguirono presto, in Merrion Square e St. Stephen’s Green che divennero sede delle residenze di Dublinesi molto facoltosi.

Nel 1815, il Duca vendette la casa alla Royal Dublin Society prima di essere acquistata dallo Irish Free State nel 1924. Dopo un lungo rinnovamento la vecchia sala da ballo del Duca fu trasformata nelle camere Dáil, insieme ad altre estensioni.

Le visite guidate di Leinster House si tengono durante tutto l’anno e offrono una panoramica approfondita del patrimonio parlamentare irlandese.

Merrion Square

L’ultima tappa della passeggiata a piedi porta a Merrion Square. Per arrivare qui da Leinster House, continuate a camminare dritto su Kildare Street, verso St. Stephen’s Green, e girate a sinistra in cima alla strada. Proseguite dritto lungo Merrion Row per 200 metri prima di girare a sinistra su Merrion Street Upper e proseguite dritto fino ad incontrare Merrion Square.

Il cuore del quartiere georgiano di Dublino, il rigoglioso giardino verde, è circondato da residenze d’epoca inalterate nella loro originalità, un tempo dimora dell’élite della città. La casa d’infanzia di Oscar Wilde si trova al numero 1 di Merrion Square, mentre il Liberatore, Daniel O’Connell, risiedeva al numero 58 di Merrion Square.

I fan della scultura saranno deliziati, dato che il giardino è pieno di pezzi unici di opere di alcuni dei più acclamati artisti irlandesi. Chiunque compia una visita con i bambini può anche godersi il parco, dato che c’è un moderno parco giochi per bambini di tutte le età.

Féach tú go luath

Unisciti a noi:

FACEBOOK: Entra nel nostro clan “VIVIRLANDA.IT” e supporta la nostra  pagina  IRLANDAONTHEROAD.IT con un “mi piace”

INSTAGRAM: IRLANDAONTHEROAD.IT

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su telegram
Condividi su Telegram
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su vk
Condividi su VK
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest